Scopri cosa vedere a Comacchio: il borgo dei canali conosciuto da molti come la "piccola Venezia"

Il fascino della laguna incanta chiunque decide di “borgare” per le vie del centro storico di Comacchio, un dedalo di stradine e di canali racchiusi in un’atmosfera d’altri tempi. Un tempo che sembra scorrere lento davanti ad un buon vino e a un gustoso piatto di anguilla o a un rilassante giro in barca, sulle famose “batane” con i racconti in sottofondo dei barcaioli.

Case colorate di Comacchio
Case colorate di Comacchio

Qualche turista scatta foto, qualche abitante è affacciato al suo balcone, alcuni ragazzi si rincorrono tra i ponti e si tirano dell’acqua, qualcun altro se ne sta quieto con la sua canna aspettando l’arrivo di qualche pescetto pensando ad un delizioso brodo. Poi  scende il sole, i raggi riflettono nell’acqua e tutto sembra che prende un colore diverso, perfino le casette a schiera color pastello. È magia qui, a Comacchio.

Cosa vedere a Comacchio

  • I Trepponti
  • Il Duomo di Comacchio
  • I Canali
  • Il Centro Storico
  • La Loggia dei Mercanti e Torre dell’Orologio
  • Palazzo Bellini
  • Chiesa del Carmine
  • Museo Archeologico “Delta Antico”
  • Loggiato dei Cappuccini
  • Manifattura dei Marinati

Storia di Comacchio

A vederla non ci si rende conto, ma Comacchio sorge su tredici isole, che oggi appaiono come un unico insieme legato alla terraferma. L’attuale borgo come lo vediamo noi oggi, nacque nel Medioevo, anche se diversi reperti ritrovati ci fanno pensare che sia molto più antico. Il suo sviluppo lo deve sicuramente alle saline. In quel periodo Comacchio fu il più grande produttore di sale di tutta la zona di Ferrara e Ravenna. E proprio per questo, poiché molto contesa tra i Veneziani e gli Estensi, ha subito molte rovine e sottomissioni. Solo nel ‘600, quando passò sotto lo stato pontificio, fu ricostruita sistemando tutti i canali e le opere idrauliche per favorirne la ripresa.

Vista di Comacchio
Vista di Comacchio

I Trepponti di Comacchio

Il nostro itinerario per scoprire cosa vedere a Comacchio, inizia proprio da qui, dal simbolo per eccellenza di Comacchio: i famosi “Trepponti”.  Costruiti su progetto dell’architetto Luca Denasi, nel 1634, sono senza dubbio il monumento più caratteristico del borgo. All’epoca i Trepponti fungevano come porta d’ingresso in città, per chiunque venisse dal mare. Questo monumento, unico nel suo genere, connette insieme quattro canali e cinque percorsi pedonali provenienti da direzioni diverse. Tra questi, due passaggi sono sostenuti da due piccole torri di guardia. E proprio su una delle torri sono riportate delle parole che descrivono Comacchio:

“Come il pesce colà dove impaluda ne i seni di Comacchio il nostro mare, fugge da l’onda impetuosa e cruda cercando in placide acque ove ripare, e vien che da se stesso ei si rinchiuda in palustre prigion né può tornare,  che quel serraglio è con mirabil uso sempre a l’entrare aperto, a l’uscir chiuso”.

Torquato Tasso

Targhetta Trepponti Comacchio
Targhetta Trepponti Comacchio

Duomo di Comacchio

Proseguiamo per incontrare la Basilica di San Cassiano, il principale luogo di culto di Comacchio che si erge con la sua mole in Piazza XX Settembre. Consacrata nel 1740, presenta una facciata completamente in mattoni, tranne alcuni elementi che sono invece in pietra d’Istria. All’interno troviamo un’unica navata centrale con sei altari per lato e importanti tele di artisti di Scuola Bolognese. Da non perdere, l’altare posto sullo sfondo, con affianco degli angeli.

Il Duomo di Comacchio
Il Duomo di Comacchio

Adiacente al Duomo, si eleva la Torre Campanaria costruita nel 1751 su una pietra chiara che contrasta con il restante corpo in cotto.

Orari di apertura:
La Cattedra di San Cassiano è aperta al pubblico dalle ore 7:30 alle 19:00.

La Torre del Duomo di San Cassiano
La Torre del Duomo di San Cassiano

I canali di Comacchio

Canali di Comacchio
Canali di Comacchio

Lungo i canali di Comacchio, una fila di batane parcheggiate, ci attendono desiderose di accompagnarci alla scoperta del borgo, rendendo Comacchio, un luogo ancora più affascinante. La batana è un’imbarcazione tipica del posto, simile ad una gondola con un fondo piatto per permettere la pesca in acque basse. Salire a bordo su questa imbarcazione, lasciandosi cullare dall’acqua della laguna, è sicuramente un’esperienza da fare a Comacchio. Oltretutto, i barcaioli, che allietano con tante storie e curiosità del posto, chiedono solo un’ offerta a piacere per mantenere questa attività, che secondo noi, è davvero bellissima.

Le batane nei canali di Comacchio
Le batane nei canali di Comacchio

Il Centro Storico di Comacchio

Sono due i corsi principali del centro storico di Comacchio: Corso Mazzini e Corso Garibaldi. Lungo queste strade si trovano file di casette colorate che vivono uno stretto legame con l’acqua, una specie di simbiosi tra case e canali.  Anche le case più semplici si sposano bene accanto ai monumenti importanti, senza fare brutta figura. Tutto sembra omogeneo e compatto nel centro storico di Comacchio.

Centro storico di Comacchio
Centro storico di Comacchio

La Loggia dei Mercanti e La Torre dell'Orologio

La Loggia dei Mercanti e la Torre dell’Orologio si trovano una di fronte all’altra, proprio al centro del paese, quasi ad indicare le direttrici principali per scoprire Comacchio.

La Loggia dei Mercanti di Comacchio
La Loggia dei Mercanti di Comacchio

La Loggia dei Mercanti fu costruita nel 1621. Era un granaio pubblico per tutti gli abitanti più poveri di Comacchio. Ha un bel portico con colonne in marmo e finiture in mattoni.

La Torre dell’Orologio, è invece un rifacimento ottocentesco. Ha la forma di un ottagono irregolare e poggia su un basamento in pietra d’Istria.

La Torre dell'Orologio - Comacchio
La Torre dell'Orologio - Comacchio

Il Palazzo Bellini di Comacchio

Proseguendo si incontra il Palazzo Bellini di Comacchio, un palazzo ottocentesco che prende il nome da un’ aristocratica famiglia a cui apparteneva. Oggi Palazzo Bellini è la sede dell’Archivio Storico e della Biblioteca Comunale di Comacchio. Al suo interno, prende posto la Galleria d’Arte Moderna con un calendario ricco di mostre e rassegne a carattere nazionale.

Il Palazzo Bellini di Comacchio
Il Palazzo Bellini di Comacchio

Informazioni:
La Galleria del Palazzo Bellini è aperta dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle 12 e dalle ore 15:00 alle 18:00. Chiusa di domenica.

Chiesa del Carmine

Passeggiando tra i canali di Comacchio, ci ritroviamo nel rione del Carmine e in lontananza scorgiamo la più antica Chiesa di Comacchio. È la Chiesa di Santa Maria del Carmine e risale al ‘600. Questa piccola chiesetta è dedicata alla Beata vergine del Monte Carmelo, e nel corso degli anni ha subito diversi rifacimenti.  Tra questi, purtroppo, anche la demolizione del soffitto con il dipinto della Madonna del Carmine. Conserva, invece, una preziosa cornice lignea, dove è invece raffigurata la Madonna con il Bambino.

La Chiesa di Santa Maria del Carmine
La Chiesa di Santa Maria del Carmine

All’esterno, il campanile costruito nel 1756, ha invece uno stile un pò più complesso rispetto all’umile facciata della chiesa. Alla base ha un semplice basamento su cui poggia l’intero corpo della torre con due finestre rettangolari, e in cima, la cella campanaria con decorazioni doriche.

Informazioni
La Chiesa del Carmine è aperta solo di mattina dalle 8:00 alle 12:00.

Campanile Chiesa del Carmine - Comacchio
Campanile Chiesa del Carmine - Comacchio

Museo Archeologico "Delta Antico"

Un tempo era l’antico ospedale di Comacchio, un imponente ed aulico edificio settecentesco costruito per alleviare le “sofferenze umane”, così vi è scritto sulla lapide del suo ingresso. Oggi è invece la sede del Museo Archeologico “Delta Antico”, con più di 200 reperti pronti a raccontare la storia di tutto il territorio dell’antico Delta del Po.

Per ulteriori info e acquisto biglietti d’ingresso: http://www.museodeltaantico.com

Museo Delta Antico di Comacchio
Museo Delta Antico di Comacchio

Loggiato dei Cappuccini

Nella parte esterna del corso Mazzini e del corso Garibaldi, troviamo a Comacchio dei complessi conventuali: il convento degli Agostiniani e il convento dei Cappuccini.  Quest’ultimo, risale al 1600 e per raggiungerlo bisogna attraversare una lunga fila di portici di 152 archi. Gli amanti delle passeggiate sicuramente non possono perdersi questo piacevole percorso del Loggiato dei Cappuccini.

Loggiato Cappuccini Comacchio
Loggiato Cappuccini Comacchio

Manifattura dei Marinati

Questo è un posto storico di Comacchio che ha riportato in vita l’antica lavorazione dell’anguilla, pesce di casa qui a Comacchio. In alcuni mesi dell’anno è attivo come fabbrica,  diventa poi un museo che accompagna i visitatori in un vero percorso storico-culinario per la lavorazione di questo pesce gustosissimo.

Per orari e prenotazioni:
http://www.ferraraterraeacqua.it

Cosa mangiare a Comacchio

Non c’è da sorprendersi se la gastronomia di Comacchio si basa principalmente su piatti di pesce fresco, il re della tavola. E non c’è da sorprendersi neppure se nei piatti dei tanti ristoranti in giro, troviamo l’anguilla, la regina delle valli di Comacchio, cucinata in cento modi.

Eh sì, qui la tradizione viene portata avanti con cura dagli chef del posto, che si impegnano per far conoscere le prelibatezze culinarie del territorio.

L’anguilla di Comacchio è dunque una vera e propria tradizione e va assaggiata prima di lasciare questo borgo. Grigliata, marinata, in umido, in salamoia, saltata nella pasta, nei risotti; insomma c’è n’è per tutti i palati. All’anguilla seguono le grigliate di pesce misto, o le fritture e tante altre prelibatezze di altissima qualità.

L'anguilla di Comacchio
L'anguilla di Comacchio

Eventi a Comacchio

Comacchio ha un calendario annuale ricchissimo di eventi. Si organizzano escursioni di tutti i tipi per la scoperta delle Valli di Comacchio e dei suoi Sette Lidi. Si va in giro in bicicletta, a cavallo, in canoa. Si fanno tour nei trenini alla scoperta delle Saline, si organizzano escursioni per ammirare i fenicotteri, si organizzano mini crociere all’isola dell’Amore, notti al museo, sagre, mercatini e famosi Festival.

Segnaliamo due importanti eventi:

  • Ad agosto, da non perdere il famoso Ferrara Buskers Festival con musicisti che accorrono da tutto il mondo per esibirsi nel centro storico;
  • fine settembre, invece, da non perdere è la Sagra dell’Anguilla. Due lunghi weekend con degustazioni della famosa anguilla di Comacchio e tante altre prelibatezze.

Per il calendario completo degli eventi di Comacchio:
https://www.ferraraterraeacqua.it