Scopri cosa vedere a Terracina: la Via Appia Antica, il Foro Emiliano, il Capitolium, il Castello, il Teatro Romano

Terracina è sicuramente una meta apprezzata da molti per le sue lunghe e belle spiagge ma vi assicuriamo che è molto di più di una meta prettamente balneare: è un piccolo gioiellino con bellezze storiche e architettoniche nascoste, ma per scoprirle dobbiamo lasciare il litorale alle nostre spalle e salire un po più su, nella parte vecchia della città.

La struttura urbana di Terracina, infatti, si sviluppa su due livelli: la parte bassa, di epoca romana, quella alta, dove fu insediata la necropoli, invece,ha testimonianze ben più antiche.
Scopriamola insieme!

Cosa vedere nel borgo di Terracina

  • Corso Anita Garibaldi
  • La Chiesa del Purgatorio
  • Il Foro Emiliano: Piazza Municipio
  • Duomo di Terracina: Cattedrale di San Cesareo
  • Il Capitolium
  • I resti del Teatro Romano
  • Il Castello dei Frangipane
  • Il camminamento delle mura antica
  • Il Tempio di Giove

Corso Anita Garibaldi

Corso Anita Garibaldi a Terracina
Corso Anita Garibaldi a Terracina

Una volta su, passeggiare tra le deliziose stradine del suo centro storico, sarà un vero piacere. Entrando da una delle porte di accesso al paese (noi siamo entrati dalla Porta Romana) ci si ritrova a percorrere Corso Anita Garibaldi, la strada più importante del borgo dove si incontrano case rinascimentali e palazzi settecenteschi.

Corso Anita Garibaldi a Terracina
Corso Anita Garibaldi a Terracina
Scorcio del borgo di Terracina
Scorcio del borgo di Terracina

Chiesa del Purgatorio

La Chiesa del Purgatorio a Terracina
La Chiesa del Purgatorio a Terracina

Poco più avanti, sul lato destro, farà capolino su una lunga scalinata una chiesa che vogliamo segnalare: la Chiesa del Purgatorio, in stile barocco-spagnolesco, a cui vale la pena fare una visita.

Il Foro Emiliano: Piazza Municipio

Proseguendo lungo la strada con qualche bottega qua e là, passando sotto un arco, si arriva al Foro Emiliano, dove oggi, come un tempo si sviluppa la vita del borgo.

In questa deliziosa piazzetta (Piazza del Municipio), che conserva ancora la sua originaria pavimentazione di grandi lastre del I. sec a.C si affaccia l’antichissima Cattedrale di San Cesareo, che forse molti conoscono come il Duomo di Terracina. La struttura risale al V – VI secolo a. C ma ha subito nel corso degli anni qualche restauro.
Ancora integri, inoltre, il basolato e il marciapiede dell’antica Via Appia, che un tempo delimitava il Foro Emiliano.

Il Foro Emiliano (Piazza Municipio) di Terracina
Il Foro Emiliano (Piazza Municipio) di Terracina

Il capitolium

Il Capitolium di Terracina
Il Capitolium di Terracina

Poco prima di fare ingresso nell’antico foro e dunque nella scenografica piazza Municipio si costeggia un’altra grande struttura architettonica: il “Capitolium” ovvero quello che resta del tempio dedicato alla triade capitolina (Giove, Giunone, Minerva). Pare che l’edificio risalga alla prima metà del I secolo avanti Cristo.

Dettaglio Capitolium Terracina
Dettaglio Capitolium Terracina

I resti del teatro romano

Proseguendo lungo il tratto della Via Appia si può ammirare una piccola parte (l’ingresso) di quello che un tempo era il teatro romano, riportato in luce durante le ricostruzioni successive ai bombardamenti della seconda guerra mondiale. La sua costruzione è riferibile a due fasi: una più antica, risalente circa al I sec. a.C. ed un rifacimento successivo, in età imperiale. Originariamente accoglieva circa 4.000 spettatori. Abbastanza grande, insomma 🙂

Il castello dei Frangipane

Il castello dei Frangipane è un’altra struttura medioevale che merita la visita. Costruito a difesa della città a partire dal X sec. a.C oggi conserva solo il maschio centrale e una parte dell’ala sud.

Il camminamento delle mura antiche

Per chi desidera fare due passi consigliamo di percorrere il camminamento delle mura antiche. Si accede in pratica dalle spalle del Foro Romano, e più precisamente partendo da Porta Nuova passando per una stretta scala che conduce a Via delle Mura Castellane. L’antico camminamento di ronda risale al V secolo a. C ma nel settecento un tratto di questa strada divenne una strada pubblica e le antiche torri perimetrali sono diventate abitazioni. Lungo questa strada che conserva comunque tratti monumentali è possibile godersi un bel panorama sul lato nord della città, è possibile rivedere la Chiesa del Purgatorio che abbiamo segnalato prima, da un’altra prospettiva, e affacciarsi verso le colline, il Circeo e dunque verso il mare.

Il tempio di Giove

La strada che collega la parte alta del borgo di Terracina a quella bassa è Via San Franceso Nuova. Percorsa tutta, questa strada porta fino al Monte Sant’Angelo, al tempio di Giove, altra tappa da non perdere in questo itinerario romano.
Si trova a 210 metri sul livello del mare e domina dall’alto l’intera Terracina.
Dedicato a Giove, protettore di Anxur (nome dell’antica Terracina) la struttura romana risale probabilmente intorno al I sec. a.C. e come la vediamo oggi è divisa su tre livelli:
-la terrazza superiore (Campo Trincerato) costruito per scopi difensivi;
-la terrazza intermedia con il Gran Tempio dell’Oracolo e il Gran Tempio;
-l’ultima terrazza, detta anche Piccolo Tempio.

Tempio di Giove di Terracina
Tempio di Giove di Terracina
Tempio di Giove Terracina
Tempio di Giove Terracina

INFORMAZIONI VISITA

ORARI DI INGRESSO

Gennaio, Febbraio
9:00 – 17:00

Marzo
9:00 – 18.00/19:00

Maggio
9:00 – 20:00

Giugno, Luglio, Agosto
dal lunedì al venerdì 9:00 – 21:00
sabato e domenica 9:00 – 24:00

Settembre
9:00 – 19:30/19:00

Ottobre
9:00 – 18:00/17:00

COSTO DEL BIGLIETTO

Intero € 6.00

Ridotto € 3.00 (per ragazzi dai 6 ai 18 anni non compiuti, over 65, gruppi minimo di 10 persone)

Il Tempio Minore di Terracina
Il Tempio Minore di Terracina